Logo certificazione Family Audit          Logo certificazione ISO 9001 OHSAS 18001

Tu sei qui

Teleriscaldamento e teleraffrescamento

Nel corso dell'anno 2006 la società STET S.p.A. (Società Territoriale Est Trentino) ha elaborato il progetto per la "Realizzazione di un impianto di trigenerazione abbinato a reti di teleriscaldamento e teleraffrescamento" nel comune di Pergine Valsugana (TN). Tale progetto era nato per soddisfare l’esigenza dell’Azienda Sanitaria e altri Enti pubblici (Comune, Provincia, A.P.S.P.) di dotarsi di un sistema centralizzato ed efficiente per la produzione di energia termica e frigorifera per i fabbisogni dei propri edifici. Per portare a compimento le opere era stata creata una società di scopo la VALE S.p.A. che, a lavori ultimati, è stata incorporata nuovamente in STET S.p.A. Il progetto comprendeva la realizzazione della centrale all’interno dell’area del vecchio ospedale psichiatrico e la posa delle reti di teleriscaldamento e teleraffrescamento che, oltre al complesso ospedaliero, dovevano connettere gran parte delle utenze pubbliche di Pergine Valsugana.

Attualmente nella centrale di trigenerazione risultano installate due caldaie a metano da 5,0 MW ciascuna, due cogeneratori alternativi a ciclo Otto da 1,4 MW elettrici ciascuno, un gruppo frigo ad assorbimento da 1,5 MW, un gruppo frigo a compressione da 1,0 MW, quattro serbatoi di accumulo di volume totale pari a 200 m3. La centrale è predisposta per consentire l’incremento della potenza termica fino a quasi 20 MWt, elettrica fino a 4,2 MWe e frigorifera fino a 3,5 MW. In seguito la sola rete di teleriscaldamento è stata ampliata per raggiungere anche altre utenze, oltre quelle pubbliche, fino ad arrivare nel corso dell’anno 2015 all’edificio "Scuole medie Garbari" di via Amstetten.